Help center

Qui troverai le risposte alle tue domande sulle vari temi quali apprendimento delle lingue, vita in Germania, formalità e altre questioni. Abbiamo concentrato l´attenzione sulla lingua tedesca, la città di Berlino, lo studio in Germania ed altri argomenti che potrebbero essere importanti per voi. Se hai una domanda alla quale non riesci a trovare una risposta in questa area, ti preghiamo di contattarci con un messaggio elettronico.

Domande generali

La mia patente è valida in Germania?

Se si pianifica un soggiorno temporaneo in Germania e non si trasferisce la propria residenza, la patente mantiene la validità del proprio paese. Pertanto con questa patente è permessa la guida degli stessi autoveicoli autorizzati nel paese di origine e non si è tenuti a farla tradurre. La situazione è diversa se si risiede in Germania.

Patente straniera e residenza in Germania

Se si trasferisce la propria residenza in Germania, valgono le regole tedesche per la licenza di guida. In più le patenti rilasciate in uno stato dell’Unione Europea e dello Spazio economico europeo mantengono la loro validità anche in Germania. Gli stati dell’Ue sono: Belgio, Bulgaria, Danimarca, Germania, Estonia, Finlandia, Francia, Grecia, Irlanda, Italia, Croazia, Lettonia, Lituania, Lussemburgo, Malta, Paesi Bassi, Austria, Polonia, Portogallo, Romania, Slovacchia, Slovenia, Spania, Svezia, Repubblica Ceca, Ungheria, Gran Bretagna, Cipro. Inoltre, appartengono allo Spazio economico europeo Norvegia, Liechtenstein e Islanda. Le patenti di guida di questi paesi mantengono la loro validità in Germania anche avendo la residenza permanente nel paese. Non è nemmeno necessario sostituirle con una patente tedesca. Tutti gli oneri validi per la patente di guida nel proprio paese hanno valore anche in Germania. In ogni caso, bisogna avere almeno 18 anni anche se all’estero si è ottenuto prima il permesso di guidare. Per le patenti che permettono la conduzione di autocarri o autobus, esistono determinate restrizioni e normative.

Patente di guida rilasciata da un paese extra comunitario

Se la patente è stata conseguita in un paese al di fuori della Ue o dello Spazio economico europeo e si possiede la residenza in Germania, la patente rimane valida nello stato tedesco per sei mesi. In casi eccezionali è possibile ottenere un prolungamento per altri sei mesi. Dopodiché si deve far convertire la propria patente in una tedesca e a tale scopo è spesso necessario svolgere un esame pratico. La Repubblica Federale ha stretto accordi con alcuni stati in particolare, affinché si possa convertire la propria patente senza sostenere alcun esame.

La lingua tedesca

Quanto è difficile il tedesco?

Ad essere onesti, la lingua tedesca può essere complicata. La diversità dei casi, i vari generi delle parole o semplicemente la lunghezza delle frasi e le parole composte rappresentano alcune delle principali preoccupazioni per chi studia questa lingua. Niente paura, c’è una buona notizia: è possibile riuscirci! Qui puoi trovare alcuni aspetti che a volte rendono difficile imparare il tedesco.

Casi e generi

Il caso di una parola decide spesso la sua funzione in una frase. Il tedesco si compone di 4 casi – molti meno del latino! Di conseguenza se le persone possono studiare latino, possono anche farcela con il tedesco.

Anche la situazione dei generi risulta complicata: “l’uomo” è maschile, “la donna” è femminile e “il bambino” è neutro – fin qui ci siamo. Il problema è: perchè “il sole” è femminile (die Sonne) e “la luna” (der Mond) è maschile? Qui è richiesto un po’ di esercizio in più.

I tedeschi amano i composti

Quasi tutti gli studenti finiscono per imbattersi in particolarità del tedesco che non esistono in molte altre lingue: è molto comune, ad esempio, collegare dei sostantivi tra loro in modo da formare una nuova, lunga parola a cui dare un significato più specifico.

Nel caso della parola “Donaudampfschifffahrtskapitänsmützenschild” si potrebbe pensare che si stia esagerando, è vero. Ma “Verkehrsumgehungsschild” (…), “der Haustürschlüssel” (la chiave della porta di casa) o anche solo “der Kleiderbügel” (la gruccia) sono parte del linguaggio quotidiano. Queste parole sono spesso difficili da decifare all’ inizio, ma è solo questione di tempo!

Come mi riferisco a un tempo passato?

La lingua tedesca ha molti passati, ovvero: il perfetto, l’ imperfetto e il Plusquamperfekt (trapassato prossimo). Differiscono tra di loro nel comunicare quando esattamente si sono verificati gli eventi, quale di essi si vuole segnalare o in quale sequenza temporale. Le forme devono essere sempre costruite con la persona adatta ed ovviamente ci sono molte regole ed eccezioni per poterlo fare. Non c’è nulla di cui preoccuparsi, anche questo aspetto può essere dominato con un po’ di esercizio!

La posizione dei verbi nelle frasi

So wird aus “Ich habe gesagt”: “Ich habe dir das doch vorher schon gesagt”. Oder aus “Sie hat geöffnet”: “Sie hat mit dem Paket in der Hand, das sie gerade vom Boden aufgenommen hatte, als das Telefon klingelte, die Tür geöffnet.” Sfortunatamente il tedesco ha l’ abitudine di separare i suoi verbi, quando questi si compongono di più parole. . Perciò a volte bisogna cercare il verbo in diversi punti della frase. Nella lettura può essere difficile ed è necessario prendersi del tempo, mentre nella conversazione orale con un po’ di abitudine si superano le difficoltà iniziali.

Diverse lingue all’interno di una stessa lingua? Dialetti e vari regionalismi

Molti studenti di tedesco trovano difficile che le lettere e le corrispettive sequenze sonore suonino spesso diverse dalla propria madrelingua. Ma non è tutto: spesso si impara la lingua standard ma in realtà non sempre viene usata. In tutta la Germania – e naturalmente anche nei paesi tedescofoni – ci sono diverse regioni che parlano il proprio dialetto che spesso differiscono notevolmente dalla lingua standard. Una pronuncia diversa, regionalismi o altre abitudini linguistiche potrebbero confonderti. Consiglio: inizia ad allenarti ascoltando il modo di parlare utilizzato nel posto in cui vivi. Impara la lingua standard e poi, con il tempo, riuscirai a cogliere le peculiarità dei vari dialetti.

Perché dovrei imparare il tedesco?

I motivi che ci spingono a studiare una nuova lingua possono essere molteplici:

Molti puntano a ottenere vantaggi sul lavoro, altri partono per amore o si preparano a partecipare ad un corso formativo in Germania. Perché studiare tedesco? Ecco alcuni buoni motivi:

Il tedesco nel mondo dell’economia: impara a conoscere il tuo socio in affari!

Chi lavora con partner commerciali di lingua tedesca, potrà ottenere con la conoscenza della lingua un netto vantaggio a livello competitivo. La condivisone di una lingua non è solo un mezzo di comunicazione, bensì la base di un rapporto di comprensione, fiducia e a volte anche di un’amicizia. In altre parole: per un miglioramento dal punto di vista professionale, non basta essere qualificati e competenti nel proprio campo, ma anche saper comunicare con il proprio datore di lavoro utilizzando una lingua a lui familiare.

Il tedesco come motore del mondo globalizzato

Conoscere il tedesco permette di aumentare le possibilità di ottenere un lavoro in Germania o in un’azienda tedesca all’estero. Utilizzando il tedesco come tramite diventerete stimati lavoratori in mezzo a partner internazionali, sia che vogliate lavorare per un’azienda straniera in Germania o per una multinazionale tedesca all’estero. Soprattutto le piccole e medie imprese tedesche, che aprono una filiale altrove, attribuiscono molta importanza ad una buona conoscenza del tedesco e ad una certa familiarità con la cultura, i valori comuni e la storia della Germania. Ma anche le multinazionali seguono questa tendenza: non si parla affatto solamente in inglese. È richiesta anche una conoscenza delle caratteristiche tipiche del paese. Un esempio: immaginate di lavorare per un’azienda tedesca in Israele. Allora dovreste conoscere uno dei periodi più bui della storia tedesca, ovvero l’olocausto. Inoltre dovreste sapere come sono di norma i tedeschi oggi. Solo così è possibile favorire rapporti di riconciliazione.

Il tedesco come lingua della scienza: sono molti i libri pubblicati in tedesco

In molte università del mondo si parla oggi in inglese – questo è ben noto. Ma sapevate che il tedesco è riconosciuto in tutto il mondo come la seconda lingua scientifica più importante? Utilizzate la lingua tedesca come fonte creativa per le vostre invenzioni e scoperte!

È risaputo inoltre che gli europei danno sempre un grosso valore al loro ricco e variegato tesoro di lingue e costumi. Chi vorrà farne parte, entrerà subito nel cuore della gente. Sapevate che un buon 12 per cento di tutti i libri pubblicati nel mondo è in tedesco? Il ricco settore editoriale della Repubblica Federale è un ulteriore indizio delle buone opportunità, sia di informarsi riguardo a (quasi) tutto in lingua tedesca, sia di pubblicare qualcosa voi stessi.

Il tedesco come lingua della cultura: la lingua modella in pensiero e favorisce la comprensione

Chi decide di studiare il tedesco non ha solo accesso al linguaggio culturale della poesia, della scienza e della politica. Anche i piani, gli obbiettivi e i desideri dei vostri simili si apriranno a voi con facilità. La lingua e la cultura sono strettamente connesse e questa interazione determina il nostro modo di pensare. La ragione principale è piuttosto semplice: la lingua influenza fortemente le nostre abitudini, come formuliamo fatti, rapporti e spiegazioni. Questa influenza anche la nostra visione delle cose. Vi interessa conoscere figure come Bach, Beethoven, Goethe o Kafka? Allora fate un ulteriore passo decisivo verso la comprensione dell’individuo: imparate il Tedesco!

Qual è il miglior modo per imparare il tedesco?

Ovviamente non c´è solo un modo di imparare il tedesco. I professori, le scuole, ma anche gli studenti stessi hanno diverse teorie sui metodi più efficienti e gli scopi di apprendimento da raggiungere. Chi ad esempio viene da paesi occidentali ha probabilmente imparato la lingua con lezioni basate soprattutto su libri di grammatica e testi specifici per l´apprendimento. Tuttavia molti tedeschi provengono da una metodologia in cui è più comune l´uso della lavagna. Inoltre, non sempre si invogliano gli studenti ad effettuare una riflessione critica nella fase di apprendimento o ad intraprendere uno studio indipendente dai corsi. Pertanto prima di intraprendere un percorso di studi è importante informarsi sulla metodologia d´insegnamento utilizzata così da poter constatare se soddisfa le proprie necessità.

Imparare significa crescita e integrazione.

È particolarmente importante rendersi conto che imparare una lingua non significa solo memorizzare regole e linee guida; immergersi nell´apprendimento del tedesco aumenta l´integrazione nell´ambiente, nella cultura e nella sua storia. Si allargano i propri orizzonti e sviluppano nuovi modi di pensare; di conseguenza possiamo affermare che lo studio del tedesco include la crescita personale dello studente.

Imparare attraverso ascolto e visualizzazione.

Studiare il tedesco all´inizio è come scalare una vetta e spesso non si capisce niente di quello che ci viene detto. Se il momento dell´ascolto coincide con una visualizzazione di quello di cui si parla, ad esempio immagini di oggetti, la comprensione viene facilitata. Una volta abituati al suono della lingua tedesca, è possibile assegnare significati o funzioni a determinate sequenze sonore. Importante: puoi imparare meglio la lingua quando inizi a utilizzare le tue poche conoscenze iniziali in ambiti personali comuni. Dopo una fase introduttiva, si inizia già ad acquisire un piccolo vocabolario e brevi frasi semplici; successivamente si può iniziare a parlare di cose che non sono nelle immediate vicinanze. Il vocabolario attivo (ovvero le parole che si utilizzano) è ancora piuttosto scarno, ma si possono già iniziare a comprendere molte altre parole che ancora non si sanno usare (vocabolario passivo). In più ci sono molti termini che suonano familiari, anche se ancora non se ne conosce il significato. Una lingua che suona familiare è più facile da apprendere poiché si impara a spostare le parole familiari una per una, prima nel vocabolario passivo, poi nel vocabolario attivo.

Ulteriori consigli per l´apprendimento del tedesco.

  • Stabilisci un piano di studio da seguire con un ritmo prestabilito.
  • Prova ad imparare ciò che hai utilizzato in situazioni quotidiane. Se ti rendi conto di avere delle lacune, cerca di colmarle quanto prima.
  • Impara sempre i sostantivi con i corrispettivi articoli e cerca di ricordare sempre il genere.
  • Spesso le relazioni tra varie parole sono più facili da riconoscere quando si visualizzano: prova a creare un piccolo grafico per aiutarti nell´apprendimento.
  • Cerca di entrare in contatto con i media tedeschi il prima possibile. Delle semplici serie TV possono essere molto utili per facilitare l´immersione nella lingua.

Quante persone parlano tedesco?

In totale sono quasi 290 milioni di persone che parlano tedesco, senza averlo imparato come madrelingua. Bisogna contare inoltre i paesi a maggioranza tedescofona quali:

  • Germania: circa 80 milioni
  • Austria: quasi 8 milioni
  • Liechtenstein: 35.000
  • Svizzera tedescofona: 5,5 milioni

I madrelingua tedeschi sono quasi 103 milioni in tutto il mondo, di cui 7,5 milioni vivono in paesi esteri non tedescofoni.

Sapevate che in Brasile circa un milione di persone parla tedesco? Quasi 500.000 persone di madrelingua tedesca vivono in Canada e persino in Repubblica Dominicana è possibile trovare tedeschi: almeno 30.000. Sono almeno 42 gli stati in cui si distribuiscono le minoranze tedesche.

Un altro aneddoto interessante per coloro che imparano questa lingua: il tedesco è la terza lingua più popolare su Internet. Imparare il tedesco in questo momento è molto di moda: soprattutto in Asia, Sud America e Africa, il numero di coloro che studiano questa lingua sta aumentando sempre più. Nel 2015 circa 15 milioni di persone in tutto il mondo hanno studiato tedesco presso università, scuole o nei vari Goethe-Instutut; fino al 2010 ne erano circa 500.000 in meno.

Dove si parla tedesco?

La maggior parte delle persone di madrelingua tedesca vive principalmente in paesi la cui lingua ufficiale è, appunto, il tedesco: Germania, Austria e Lichtenstein. In totale si parla di circa 88 milioni di persone, di cui potrai imparare storia e cultura una volta che inizierai a studiare tedesco. I tedeschi costituiscono una popolazione di circa 80 milioni di persone, gli austriaci quasi 8 milioni e in Lichtenstein vivono circa 35.000 tedescofoni. Ma non è tutto! Il tedesco è anche riconosciuto come lingua minoritaria nei seguenti stati:

  • Svizzera
  • Belgio
  • Italia
  • Repubblica Ceca
  • Lussembrugo
  • Slovacchia
  • Ungheria
  • Danimarca
  • Polonia
  • Stato del Vaticano
  • Russia
  • Romania

La Svizzera rappresenta il gruppo più grande, con 5,5 milioni di svizzeri di lingua tedesca. Naturalmente ci sono anche esempi di tedeschi, austriaci o altri tedescofoni che sono emigrati in altri paesi in cui non si parla uffcialmente il tedesco. Circa 3,5 milioni di tedeschi vivono all’ estero, tra questi circa 300.000 nel Regno Unito, 300.000 in Svizzera, 180.000 in Spagna e quasi 120.000 in Austria. Quasi un milione di tedeschi vive negli Stati Uniti. Il tedesco viene anche riconosciuto come lingua di corrispondenza in parte dell’ Asia settentrionale, Europa orientale e sud-orientale.

Quanto tempo ci vuole per imparare il tedesco?

Chi vuole imparare il tedesco dovrebbe naturalmente, per prima cosa, chiarire le motivazioni che spingono ad intraprendere tale studio e trovare successivamente il miglior approccio per iniziare. Per quanto riguarda la durata, é sicuramente possibile fare enormi progressi in poche settimane di apprendimento intensivo; spesso peró anche intraprendere un percorso piú lungo a piccoli passi puó dare ottimi risultati. Non si puó ben accertare quale sia il percorso piú promettente poiché ogni persona differisce nella fase di apprendimento e nelle intenzioni. Per questo motivo é importante stabilire i propri obiettivi rispondendo alle seguenti domande:

  • Perché vuoi imparare il tedesco? Per la vita di tutti i giorni, quando fai shopping, per parlare con gli amici o le autorità? Sei interessato ad un apprendistato o a una laurea in Germania? Hai bisogno dei imparare una nuova lingua come chiave per il successo professionale? Imposta lo scopo del tuo apprendimento del tedesco!
  • Quanta urgenza hai di imparare il tedesco? É sicuramente molto importante chiarire se si ha urgenza di imparare la lingua in un breve periodo o se ci si puó prendere un po´piú tempo. Ad esempio: Chi viene in Germania come rifugiato o emigrante vorrá sicuramente accellerare i tempi di apprendimento poiché la barriera linguistica blocca la strada al futuro lavorativo. Chi peró ha giá un buon livello di inglese o vorrebbe in seguito lavorare in qualche azienda tedesca puó intraprendere un percorso piú lento che si combini con gli impegni quotidiani.
  • A quale tipologia di apprendimento appartieni? Esistono diverse tipi di apprendimento: alcune persone imparano principalmente in maniera visuale (ad esempio osservando e leggendo), altri in maniera uditiva (attraverso l´ascolto) o comunicativa (in conversazione). È molto noto anche l´apprendimento motorio, attraverso l´uso di oggetti. Inoltre ci sono molti studenti che hanno bisogno di focalizzarsi su una persona: ad esempio un professore. Infine, è noto il tipo di apprendimento in cui si utilizza la tecnologia dei media. Chiunque abbia fatto osservazioni in passato riguardo questo argomento, dovrebbe incorporare nuovi metodi nella pianificazione della lezione. Per inciso, molte persone appartengono a tipologie di apprendimento miste.

Quanto tempo ci vuole ad imparare il tedesco in Anda Sprachschule?

Da noi in Anda ci sono varie offerte di corsi, progettate per diversi obiettivi di apprendimento, velocità e scopi. Il corso intensivo dura circa mezza giornata e va dal lunedí al venerdí. È ideale soprattutto per studenti che hanno fretta di raggiungere quanto prima possibile un livello ottimale. I corsi semi-intensivi si svolgono due volte a settimana e sono pensati in particolar modo per gli studenti che lavorano. Per i lavoratori globtrotter c´é la possibilitá di fare un Bildungsurlaub di formazione. Inoltre offriamo corsi di conversazioni speciali, lezioni private per una o due persone e corsi serali che si tengono solo una volta a settimana. Consulta il nostro ufficio e ti aiuteremo a trovare il corso piú adatto alle tue necessitá!

Studiare in germania

Posso studiare in Germania?

Per studiare in un’università tedesca, è necessario prendere in considerazione tre fattori:

  • Il visto
  • Una sufficiente conoscenza del tedesco (necessario un attestato)
  • Il diploma di maturità

Ho bisogno di un visto per studiare in Germania?

Non tutti gli studenti stranieri hanno bisogno di un visto. Non ne necessita chi proviene da uno dei seguenti paesi:

  • Svizzera
  • Nuova Zelanda
  • Canada
  • USA
  • Australia
  • Argentina
  • Brasile
  • E molti altri

Gli altri candidati dovrebbero richiedere per tempo un visto, in quanto questi procedimenti amministrativi richiedono spesso molto tempo! Il visto per studenti è diverso da quello turistico e per ottenerlo è necessario presentare un’apposita domanda. Gli organi di riferimento competenti sono le ambasciate e i consolati tedeschi all’estero. Si possono distinguere i seguenti tipi di visto:

  1. Il visto per un corso di lingua (Sprachkursvisum) permette di partecipare ad un corso di lingua o di effettuare un soggiorno linguistico in Germania. Non è valido per studiare all’università e non è neanche convertibile in un visto di studio di questo tipo, quindi non risulta adatto a studenti che vogliano poi intraprendere l’università.

  1. Il visto per fare domanda all’università (Studienbewerbervisum) è valido per tre mesi ed è rivolto ai candidati che non sono stati ancora ammessi ad una università. Una volta immatricolati, gli studenti possono recarsi all’ufficio stranieri del posto dove intendono ottenere la propria laurea o qualifica professionale e convertire il proprio visto in un visto di studio.

  1. Il visto di studio (Visum zu Studienzwecken) vale un anno. Per ottenerlo bisogna provare di essere iscritti ad un’università o ad un corso formativo. È necessario anche dimostrare di possedere una base finanziaria sufficiente.

Quanto bene devo conoscere il tedesco?

Per intraprendere un qualsiasi studio universitario nella Repubblica Federale bisogna dimostrare di avere una conoscenza sufficiente del tedesco. Un’eccezione è rappresentata da quei candidati che hanno conseguito la maturità in una scuola tedesca all’estero. Oltre ai relativi corsi del Goethe-Institut un solido fondamento è il superamento dell’esame “telc Deutsch C1 Hochschule”. Questo viene riconosciuto in Germania come prova sufficiente della propria conoscenza linguistica. Ovviamente Anda Sprachschule offre corsi finalizzati alla preparazione a questo esame.

Telc Deutsch C1 Hochschule- cos’è esattamente?

Chi supera questo esame, dimostra di possedere conoscenze avanzate della lingua tedesca. Caratteristica peculiare: le conoscenze acquisite sono orientate soprattutto allo studio universitario. È rivolto ad adulti che hanno intenzione di iniziare o che già frequentano una università tedesca o che vogliono esercitare una professione accademica e necessitano di un attestato linguistico.

Che tipo di diploma di maturità serve per studiare in Germania?

Chi vuole studiare in Germania ma ha conseguito il proprio diploma all’estero si chiederà se questo venga riconosciuto. Determinante è che il proprio diploma soddisfi i parametri previsti da una qualifica che permetta l’accesso all’università. Non si presentano problemi per chi possiede un certificato scolastico di questo tipo rilasciato nell’Unione Europea, in Svizzera, Liechtenstein, Norvegia o Islanda. I candidati non provenienti da uno di questi paesi devono spesso dimostrare di aver svolto 2 o 3 semestri di studio all’estero. Per le materie artistiche invece si richiedono spesso alcune prove del proprio lavoro o ulteriori test. Il Deutsche Akademische Austauschdienst (DAAD) fornisce una banca dati con la regolamentazione relativa ai diplomi di maturità. Qui sono disponibili informazioni su 35 nazioni, riguardo a quali diplomi o requisiti vengono richiesti ai rispettivi paesi. Chi cerca informazioni su tutti i paesi, potrà trovarle sul portale anabin della Conferenza dei ministri della pubblica istruzione tedesca. La maggior parte delle università ha un ufficio stranieri accademico. Qui è possibile informarsi sulle modalità di accesso dall’università desiderata – dopotutto, la decisione spetta alla competenza della singola università.

È vero che non ci sono tasse universitarie in Germania?

Le tasse universitarie rappresentano per i nuovi studenti un criterio determinante nella scelta di un’università o di una sede universitaria. È importante realizzare preventivamente un piano di finanziamento dei propri studi. In principio è bene differenziare in Germania le università o corsi di qualificazione professionale statali e le università private.

Tasse universitarie nelle università pubbliche

La determinazione di eventuali costi per le università pubbliche dipende di solito dal rispettivo stato federale, uno dei 16 presenti in Germania. Di regola non ci sono rialzi stabiliti dalle università pubbliche. Eccezioni esistono in alcuni stati tedeschi per studenti a lungo termine. Se si supera il periodo di studi previsto e si necessita di maggiore tempo rispetto a quanto richiesto dal regolamento di studio, possono essere applicate tasse universitarie. Queste possono ammontare o superare i 500 euro per ogni semestre oltre il normale periodo di studio. Tuttavia, alcune università applicano un cosiddetto contributo sociale, che a volte può ammontare a diverse centinaia di euro a semestre. Tale importo comprende una quota di amministrazione (tassa di immatricolazione e tassa di iscrizione), ma anche un contributo sociale per l’opera universitaria, che va a beneficio di mensa, bar, dormitorio e dei singoli centri di consulenza. Anche l’AStA, ovvero il comitato generale degli studenti, che raggruppa e rappresenta gli studenti dell’università, riceve una quota. Con questo denaro viene molto spesso finanziato anche il biglietto, che consente agli studenti di utilizzare gratuitamente i mezzi pubblici. È indispensabile quindi informarsi prima dell’inizio del corso presso le relative università, per sapere quali sono esattamente le spese da affrontare.

Tasse universitarie nelle università private

Le università private richiedono di regola il pagamento di una retta, sia che si tratti di un corso di laurea di primo livello, una specialistica o un dottorato. Queste sono in genere da saldare prima dell‘inizio del semestre. L’ammontare della tassa universitaria può variare. In media, un corso di laurea presso un’università privata costa circa 520 euro al mese.

Livello linguistico: quale mi serve per studiare in Germania?

Innanzitutto è necessario decidere se si vuole intraprendere in Germania un corso universitario in lingua tedesca o se si preferisce piuttosto un corso di studio internazionale.

Corsi di studio internazionali: soprattutto in lingua inglese

Frequentare un corso di studio internazionale, significa seguire un corso di laurea tenuto principalmente in inglese. Pertanto non è necessario di regola dimostrare la propria conoscenza del tedesco, bensì quella della lingua di studio. Comunque, se si intende rimanere a lungo in Germania, è bene pensare subito ad apprendere la lingua. Chi parla tedesco, si rende più facilmente autonomo e stringe più velocemente nuovi rapporti.

Studiare in tedesco

Nelle università tedesche la lingua utilizzata a lezione, nella maggior parte dei mezzi di comunicazione e anche nei vari materiali didattici è principalmente il tedesco. Pertanto è indispensabile un’adeguata conoscenza della lingua. Nella maggior parte dei casi si deve dimostrare la propria conoscenza linguistica prima dell’inizio degli studi, spesso sostenendo un esame. Se però si intende trascorrere solamente uno o due semestri in Germania, probabilmente si potrà evitarne l’obbligo. Chiarimenti a riguardo vengono forniti dall’ufficio Erasmus della propria università. L’esame ufficiale, che serve a dimostrare le proprie conoscenze linguistiche, si chiama “Test Deutsch als Fremdsprache” (TestDaF). Il test viene offerto da più di 100 nazioni, per cui è possibile sostenere l’esame anche prima dell’arrivo in Germania. Al contrario, il “Deutsche Sprachprüfung für den Hochschulzugang” (DSH) può essere eseguito unicamente in Germania. Entrambi i test valutano la comprensione scritta, la comprensione orale e la capacità di comunicazione. Per considerare un’ammissione all’università, si deve possedere almeno un livello medio in tutte e tre le parti esaminate. C’è però anche la possibilità di prepararsi ad altri esami linguistici: il certificato C2 del Goethe Institut, l’esame di tedesco Telc C1, e il Deutsch Sprachdiplom (livello II) vengono quasi sempre riconosciuti dalle varie università come prova di conoscenza linguistica. È bene informarsi preventivamente presso la relativa università riguardo al regolamento in vigore.